Una delle caratteristiche più apprezzate delle piattaforme di streaming è che i contenuti si rinnovano frequentemente, quindi l’offerta è molto ampia e non si ferma mai. Filmin , ad esempio, ha già annunciato le uscite più eccezionali che arriveranno nel suo catalogo a partire da luglio.

Tra questi troviamo “Surge” , opera che trionfa in festival come il Sundance e che potrebbe essere definito il “Joker” britannico. Altri lungometraggi sono “Flashback” , sui viaggi nel tempo; “Make Up” , un thriller psicologico con tocchi fantastici; “In fuga” , un thriller poliziesco con tratti western; “Death of Nintendo” , un’animazione irriverente su un gruppo di bambini; “Knives and Skin”, basato sui problemi di identità della classe media americana, o “Sequin in a blue room”, che parla di un giovane che diventa ossessionato da un altro.

Tra Le Serie Spicca Dalla Piattaforma

Irresponsible, una commedia francese su una persona che deve riprendere in mano la propria vita. Con un tocco più serio abbiamo “Cardinal” , un thriller incentrato su un detective che torna nella squadra della Omicidi. “L’oscurità: un nuovo caso” e “Il ristorante. 1951» sono altri che devono ancora venire.

Per quanto riguarda i documentari, vale la pena citare «Gunda» , prodotto da Joaquin Phoenix e diretto da Victor Kossakovsky . L’obiettivo di elenco telefonico lisbona questo è farti meditare e riflettere sulla coscienza animale e su come la società preferisce distogliere lo sguardo da determinati problemi. Questo pezzo ha vinto il premio come miglior documentario a DocsBarcelona.

Portugal Phone Number List

“La scomparsa di mia madre” è un altro che arriva a Filmin. In questo caso si tratta di una visione della modella Benedetta Barzini. Infine, da Filmin pongono un’enfasi particolare sull’ampliamento della collezione di classici appartenenti a Sony Pictures Entertainment . Nello specifico, saranno più di 50 i titoli che arriveranno sulla piattaforma dal 1 luglio. “Taxi Driver”, “Conta su di me” e “Panic Room” sono alcuni di questi.

Inoltre, la compagnia continua a recuperare i gioielli dei grandi registi di tutti i tempi. Questa volta è il turno di Claude Chabrol, con un ciclo che proietterà “Nightcap”, “The flower of vil”, “The Torment”, “A Judge in Stone” o “The Swindle”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *